I MEZZI MOVIMENTI PRODUCONO MEDIOCRI RISULTATI

Nonostante non cene fosse bisogno viene pubblicato la settimana scorsa un nuovo studio che confrontava l’influenza dei movimenti completi (full ROM) con i movimenti parziali (partial ROM) sui marcatori del danno muscolare, quest’ultimo infatti costituisce il principale meccanismo (ma non l’unico) che innesca la crescita muscolare.

Il campione dello studio era costituito da 14 maschi sani che hanno effettuato 4 serie da 10 ripetizioni con l’80% del massimale (1RM); la differenza risiedeva nel fatto che i soggetti hanno eseguito l’esercizio con un range completo con un braccio mentre con l’altro hanno effettuato un movimento parziale.

Essenzialmente le conclusioni dello studio sono state che gli esercizi eseguiti full ROM provocano un maggior danno muscolare, quindi una conseguente maggior ipertrofia.

Da notare che nei mezzi movimenti i soggetti sono stati in grado di utilizzare un carico superiore del 40% rispetto a quello utilizzato nel ROM completo.

Ciò permette di affermare che il ROM è più importante del carico utilizzato!

La cosa importante quindi è quella di allungare bene i muscoli sotto carico, in particolar modo gli esercizi che permettono di provocare il maggior danno muscolare sono quelli che permettono di sviluppare la massima tensione muscolare nel punto di massimo allungamento; es:

Il curl alla panca scott induce un maggior danno muscolare del curl ai cavi perché nel primo esercizio il punto più difficile è quello di massimo allungamento ovvero quando il gomito è più o meno orizzontale, mentre nel secondo il punto più difficile è in chiusura, in massimo accorciamento.

Credo sia necessario ancora una volta ribadire che:
-mezzi squat
-distensioni su panca in cui il bilanciere non arriva al petto
-trazioni in cui non si arriva in blocco articolare nella fase negativa
-lento avanti in cui i manubri non arrivano fino alle clavicole
ecc ecc

tolgono molto in quanto a risultato finale!

Referenza:
Full range of motion induces greater muscle damage than partial range of motion in elbow flexion exercise with free weights.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *