Effetti di una dieta chetogenica sulla sicurezza, sui lipidi sierici e sugli ormoni anabolici

Le diete molto povere di carboidrati (<5 %), e ricche di grassi (>70 %) (VLCKD) hanno precedentemente mostrato di diminuire la massa grassa in individui sovrappeso e obesi. L’alto contenuto di grassi e colesterolo ha causato spavento e i ricercatori si domandano della sua sicurezza.

Tuttavia, siccome i lipidi forniscono il naturale substrato necessario per la biosintesi di ormoni anabolici, come per esempio il Testosterone, tale dieta può avere implicazioni per gli atleti.

Alcuni ricercatori sulla base di questo background, hanno effettuato uno studio proprio per esaminare gli effetti di 11 settimane di dieta chetogenica sulla sua sicurezza, sul profilo dei lipidi e sulla condizione degli ormoni anabolici.

Sono stati reclutati ventisei ragazzi del college con esperienza di allenamento con sovraccarichi e divisi in due gruppi:

  • VLCKD (5 % CHO, 75 % Fat, 20 % Pro)
  • or a traditional western diet (55 % CHO, 25 % fat, 20 % pro).

Tutti i soggetti hanno effettuato lo stesso programma di allenamento tre volte a settimana.

Naturalmente sono stati fatti tutti gli esami prima e dopo l’intervento.

Non vi erano differenze in qualsiasi parametro misurato.

Colesterolo

Il colesterolo totale è aumentato leggermente nel gruppo della dieta chetogenica, mentre è diminuito nel gruppo della dieta tradizionale. Tuttavia, nel gruppo della dieta chetogenica, l’aumento era guidato dall’aumento del colesterolo HDL (6.69 mg/dl) rispetto alla dieta occidentale (-1.6 mg/dl), il colesterolo LDL non è cambiato.

Trigliceridi

I trigliceridi sono aumentati nel gruppo della dieta chetogenica (29.3 mg/dl) mentre sono diminuiti leggermente nel gruppo della dieta occidentale (-8.4 mg/dl).

Testosterone

Il testosterone totale è aumentato significativamente nel gruppo della dieta chetogenica (118 ng/dl) mentre è diminuito in quello della dieta occidentale (-36 ng/dl).

Insulina

L’insulina a digiuno è aumentata significativamente nel gruppo della dieta occidentale (3.7 uIu/ml) mentre nella dieta chetogenica è aumentata di pochissimo VLCKD (.1 uIu/ml).

Questo studio quindi suggerisce che una dieta molto povera di carboidrati e molto ricca di grassi è assolutamente sicura.

In più, questo regime alimentare migliora i valori di testosterone mentre simultaneamente aumenta la sensibilità insulinica.

Per concludere, gli atleti che puntano a ottimizzare i loro livelli ormonali mentre adottano una strategia dietetica sicura possono usare una dieta chetogenica.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *